lunedì 4 novembre 2013

Inizia male il campionato di Parma Pallamano

Non inizia bene l’avventura di Parma Pallamano in questo per lei nuovo campionato di Serie B. La trasferta di Mordano, sede della storica compagine del Romagna Handball, società che presenta anche una squadra nella massima serie, ha lasciato l’amaro in bocca a Mister Galluccio e ai suoi atleti.
Parma ha strameritato di perdere contro una formazione che non le è superiore: i 40 gol subiti sono un’evidente enormità che non può trovare giustificazioni di sorta.

L’inizio di partita presenta due squadre abbastanza equilibrate che partono entrambe all’attacco con grinta. Parma non schiera una buona difesa, anzi, ma comunque riesce a condurre la gara fino a 6 minuti dalla prima sirena quando, per la prima volta, i padroni di casa pareggiano sul 13 a 13 (massimo vantaggio +4). Ma era già da alcuni minuti che Parma sprecava occasioni perdendo troppi palloni. Le squadre andranno poi negli spogliatoi in perfetta parità, 15 a 15.
Nessuna azione da manuale da segnalare e 30 reti complessive, una al minuto come media.

Nel secondo tempo la difesa gialloblù è peggio di quella vista nel primo. Per 20 minuti le squadre sono sempre vicine nel punteggio con Romagna che non riesce a staccarsi, massimo un gol di vantaggio, e Parma che invece sciupa un ottimo + 3 (24 a 27) dopo 12 minuti dalla ripresa del gioco. A 10 minuti dal termine le squadre si trovano sul 30 pari ed è da qui che Parma crolla lasciando ai padroni di casa la possibilità di prendere il largo raggiungendo il massimo distacco proprio a pochi secondi dal termine, 40 a 35.
75 reti in 60 minuti, un punteggio che da solo evidenzia una partita sicuramente non di elevato tasso tecnico.

Volendo trovare delle note positive, ma non possiamo sicuramente parlare di “bicchiere mezzo pieno”, potremmo segnalare i 16 gol di Faiulli (nell'immagine in una foto di repertorio) e una buona prestazione dei giovani dell’Under 18 Mancuso e Oppici che, insieme a Allodi Riccardo e Calafiore Valerio, questi ultimi utilizzati per pochi minuti e quindi non giudicabili, hanno fatto il loro esordio in Serie B.
Nelle fila di Parma Pallamano hanno fatto il loro esordio anche due atleti non provenienti dal vivaio ducale e cioè Carrieri Vito e Sciatta Alessio: di loro ne parleremo nei prossimi articoli.
La difesa è dove maggiormente si esprime l'identità della squadra ed è proprio qui che è mancata la formazione ducale: molto lavoro aspetta quindi Mister Filippo Galluccio e, in primis, gli atleti di Parma per affrontare nel migliore dei modi il prossimo appuntamento, al Pala Del Bono il 16 novembre alle 18:30, con il Marconi Jumpers.

Romagna Handball – Parma Pallamano: 40 – 35  (p.t. 15 – 15)

Parma Pallamano: Delbono Filippo, Boschi Davide, Faiulli Stefano (16), Ferrari Matteo Sr. (1), Belli Federico (5), Garavaldi Massimiliano (4), Ferrari Matteo Jr. (2), Cortesi Alberto (2), Carrieri Vito, Sciatta Alessio, Mancuso Morini Marco (3), Oppici Stefano (2), Allodi Riccardo e Calafiore Valerio.